L’on. Gigi Casciello (FI) a Radio Musica Television: “Tutela al personale ATA e reddito per le partite IVA”

Ai microfoni di “Magazine: musica e notizie”, l’intervento del deputato di Forza Italia

Gigi Casciello, Deputato della Repubblica Italiana e giornalista professionista, eletto nelle fila di Forza Italia, tira le somme dell’emergenza coronavirus durante la puntata del 14 marzo di “Magazine: Musica e Notizie”, condotto da Gaetano Risi e Luca Capacchione.

“Le scuole vanno chiuse completamente, il personale Ata non è immune al Coronavirus eppure quotidianamente deve recarsi negli istituti” – ha subito detto Casciello – “Sono giorni delicatissimi, come testimoniano le misure di contenimento del contagio che sono state adottate e non ci si può dimenticare del personale Ata che ancora, ogni mattina, si reca a scuola anche se non ci sono alunni né docenti. Condivido l’appello dell’Associazione nazionale dei dirigenti pubblici e alte professionalità della scuola, che in una lettera al ministro Azzolina ha espresso preoccupazione e necessità di prevenire qualsiasi forma di contatto personale non necessario ad assicurare il servizio”.

Il deputato ha sottolineato come, ancora, ci sia una differenziazione sul territorio sia per mantenere continui i programmi scolastici, ma anche sulle infrastrutture disponibili, soprattutto per la connessione internet: “Non è possibile che nel 2020 esistano ancora differenziazioni. Non è possibile che ancora non ci sia il cablaggio della rete in tutta in Italia. Come Forza Italia stiamo pressando il Governo affinché si lavori per sviluppare anche questi settori”.

L’on. Casciello è, oltre ad essere deputato di Forza Italia, è anche membro e socio fondatore dell’Associazione “Voce Libera” di Mara Carfagna. “Con la vice-presidente della Camera abbiamo proposto il Reddito di “quarantena” a tutela delle partite IVA , dei liberi professionisti e dei piccoli imprenditori” – ha spiegato il deputato – “prorogare i termini non basta: servono misure più forti e concrete. Quella di reddito di quarantena per le partite IVA mi sembra la definizione più appropriata, perché dà l’idea che si sta per aiutare chi in tempi normali sa badare a se stesso e paga le tasse.
Occorre costruire fin da subito uno strumento di sostegno immediato al reddito anche per tutti loro, per evitare che la perdita di lavoro e le chiusure forzate si traducano nella impossibilità di riaprire quando sarà passata l’emergenza”.

E infine sull’Europa: “Le dichiarazioni della Lagarde dell’altro giorno sono sconcertanti. La francese è inadeguata, ha fatto danni e va immediatamente rimossa. L’Unione Europea dev’essere tale e deve sostenere i Paesi in difficoltà, soprattutto durante queste emergenze”.