Celano a Radio Musica Television: al più presto il blocco totale

Ai microfoni di Magazine: Musica e Notizie il consigliere comunale e provinciale di Salerno

Roberto Celano, consigliere comunale a Salerno e consigliere provinciale dell’omonima provincia, capogruppo di Forza Italia, tira le somme durante la puntata dell’11 marzo di “Magazine: Musica e Notizie”, condotto da Gaetano Risi e Luca Capacchione.

“La prima cosa, fondamentale, è il blocco totale per evitare il propagarsi dell’epidemia del CoVid-19” – ha dichiarato Celano – “trovo impensabile che sia prese mezze misure visto il continuo aggravarsi della situazione, tanto meno vanno lodate quelle isteriche”.

Il consigliere di opposizione, prossimo candidato alle Regionali2020 in Campania, ha criticato l’amministrazione comunale di Salerno, sottolineando come non siano state prese le dovute misure previdenziali, soprattutto per anziani e malati, viste e considerate anche le risoluzioni portate dal centro-destra in consiglio comunale.

Commento, poi, sulla sanità in Campania: “La sanità campana non è in grado di affrontare grandi crisi, ma comunque il ringraziamento va a coloro che sono in prima linea a combattere per questa crisi. Tra i tanti, è necessario riaprire le strutture ospedaliere della Campania, in primis quella di Agropoli. Inoltre è ovvio, vista l’insufficienza dei reparti di terapia intensiva, che è necessario adeguare anche gli altri ospedali, tra tutti il Da Procida di Salerno”.

E infine, sul governatore De Luca e su Conte: “Si sono comportati da schizofrenici nel fare e nel dire, nel chiudere e nell’aprire le scuole, considerando il CoVid-19 come una brutta influenza. Comunque, questo non è il momento delle polemiche, ma di rimboccarci le maniche. Tutti”.

Coronavirus in Campania, stop consegne a domicilio serali: arriva l’ordinanza

Divieto di consegna per pizza e cibi d’asporto

Ristorantipizzerie bar aperti possono rimanere aperti dalle alle 18 ma non possono effettuare consegne porta a porta fuori da tale orario. Lo ha deciso la Regione Campania con una nuova ordinanza, la numero 11, firmata dal governatore Vincenzo De Luca.

L’ordinanza

Dalla giornata di ieri (martedì 10 marzo) e fino al 3 aprile – si legge nel provvedimento – “è fatto obbligo agli esercenti di attività di ristorazione, pizzerie e bar, su tutto il territorio della regione Campania, di osservare inderogabilmente l’orario di apertura dalle ore 6.00 alle 18, con divieto di effettuare qualsivoglia attività al di fuori del suddetto orario”. Tale decisione è stata presa in quanto “le modalità di consegna a domicilio dei prodotti di bar e ristorazione risultano in contrasto” con le norme approvate dal Governo nei giorni 8 e 9 marzo per prevenire la diffusione del virus. Chi non dovesse rispettare tali obblighi sarà punito ai sensi dell’articolo 650 del Codice Penale. Tale ordinanza è stata notificata ai Sindaci e ai Prefetti ed è stata trasmessa al Presidente del consiglio dei ministri e al ministro della Salute.“