Luca Capasso, sindaco di Ottaviano (NA), a Radio Musica Television: “Il Governo è stato irresponsabile”

Il primo cittadino del vesuviano sull’emergenza coronavirus

Il sindaco di Ottaviano (NA), l’avvocato Luca Capasso, tira le somme dell’emergenza coronavirus durante la puntata del 16 marzo di “Magazine: Musica e Notizie”, condotto da Gaetano Risi e Luca Capacchione.

I primi due casi di contagio da CoVid-19, verificatesi nel comune vesuviano, hanno visto protagonisti una donna e suo figlio. La donna, anziana, è deceduta qualche giorno fa, mentre il figlio è risultato positivo al tampone subito dopo il decesso.

“Ho chiuso le scuole anche per il personale ATA e ho disposto la sanificazione di tutte le strade e di tutti gli ambienti della nostra città. I servizi comunali essenziali rimangono disponibili, mentre quelli non essenziali saranno curati digitalmente dal nostro personale” – ha detto il sindaco – “c’è una struttura privata che sarebbe disposta a mettere a disposizione 15 posti in terapia intensiva, ma la Regione Campania non mi ha dato ancora risposta”.

Sul Governo: “Conte è stato un irresponsabile a gestire la situazione in modo approssimativo. Sembra più che ovvio che fare D.P.C.M. a pezzi è assurdo. Non è possibile gestire la situazione in modo diverso regione per regione. Mi sono ritrovato ordinanze di contenimento degli arrivi dal nord Italia, nel mese scorso, nonostante le disposizioni regionali me lo consentissero. Servivano misure più dure sin dall’inizio, ma nessuno ha avuto il coraggio di metterle in atto. C’è bisogno di un’unica testa pensante e comandante. Da questo esecutivo non mi sento rappresentato”.

E su Mattarella:”Il Presidente della Repubblica è stato, nei suoi modi pacati e istituzionali, molto chiaro. A grandi linee ha redarguito l’operato del Governo e l’Europa”.

Sulla questione carceri: “Io sono un avvocato penalista e la sospensione dei colloqui non l’ho condivisa minimamente, soprattutto fino al 15 maggio. Le rivolte dei detenuti, partite da Salerno, erano inevitabili visto che la situazione era già sull’orlo del precipizio. Ormai si va a tentoni, così come i vari D.P.C.M. che si sono susseguiti in queste settimane”.

“Da sindaco ho affrontato tante emergenze (ghiaccio, neve, incendi), ma se questa è la situazione, se queste sono le tutele che come sindaco ho e che hanno i cittadini, non so se alla fine di tutto questo continuerò a ricoprire questa carica. La sfiducia nei confronti di chi è a Roma e a Napoli in questo momento è alta” – ha concluso Capasso.

Autore: Luca Capacchione

Collaboratore giornalista, speaker radiofonico, vice-direttore del Picentia Short Film Festival, laureando in giurisprudenza presso l'Università "Federico II" di Napoli, esperto in rapporti istituzionali.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...