Primo assaggio del Picentia Short Film Festival, kermesse internazionale del film corto che giungerà quest’anno alla quarta edizione.

Dal 7 gennaio, fino al 12 luglio, i filmmaker da tutto il mondo potranno iscriversi alla fase di preselezione della kermesse attraverso la piattaforma internazionale FilmFreeWay. Sette in tutto le sezioni di concorso previste: confermate dallo scorso anno Drama&Social, Comedy&Comic, Horror&Thriller, Past&Future e Music Video. Novità principale di quest’anno la sezione Green&Nature – in collaborazione con Legambiente – , che inquadrerà in maniera approfondita il tema ambientale con i relativi cambiamenti, cercando alacremente di sensibilizzare il pubblico, e l’estensione della categoria Docs a Docs&Discovery, dedicata al racconto e alla scoperta delle peculiarità del nostro pianeta.

A decretare gli allori saranno quattro giurie: la giuria tecnica sarà nominata dalla direzione artistica e decreterà un vincitore per ogni sezione; la giuria popolare voterà in sala sera per sera e la giuria stampa, composta da penne eminenti del settore culturale, assegnerà una menzione d’onore motivata. La sezione Green&Nature vedrà protagonista una giuria mista composta da rappresentanti scelti per metà da Legambiente e per metà dal direttivo secondo quanto stabilito dal protocollo firmato durante la scorsa edizione della kermesse.

Confermata la direzione artistica dello scorso anno, una delle più giovani d’Italia (ventitre anni di media) composta da Antonio Palo, Luca Capacchione ed Erica De Lisio.

“Siamo al secondo anno della programmazione triennale prevista – dichiarano i tre – Il quarto anno del Picentia sarà ricco di novità, di sorprese e di proposte che saranno svelate in corso d’opera. Il nostro obiettivo – aggiungono – è sempre il solito: dare artisticamente spazio a chi spazio non ha e creare, seppur limitatamente, posti di lavoro. Il nostro territorio, la Campania, Salerno, ha bisogno di alta cultura e occupazione e il Picentia si pone ormai da ben quattro anni come solida proposta di commistione tra questi”.

Alla terza edizione, in cinque giorni di evento, hanno preso parte duecentocinquantuno cortometraggi provenienti da quaranta paesi differenti, numerose personalità di spicco del settore accademico, culturale, cinematografico e della stampa.